I Migliori Nutrienti per Combattere lo Stress

Go DeepLo Stress è praticamente inevitabile nella nostra cultura frenetica. Esso genera un percorso e una cascata ormonale che pone eccessiva domanda alle scorte di vitamine e nutrienti del corpo, oltre ciò che è richiesto per il normale funzionamento. Non appena inizia l’autunno, è bene prepararsi a maggiori quantitativi di stress che arrivano con il freddo. Il seguente articolo si incentrerà sui migliori nutrienti, essenziali per potenziare l’abilità del tuo corpo nel gestire lo stress.
Vitamina C
La ghiandola surrenale è responsabile della produzione di ormoni in risposta a eventi stressanti. Possiede la più alta concentrazione di vitamina C nel corpo. Qui viene usata come cofattore per la produzione di adrenalina e ormoni steroidei. Durante i periodi di stress la domanda per la produzione di questi ormoni aumenta, così il corpo naturalmente ha una maggiore domanda di vitamina C. Essa gioca anche un ruolo chiave nella formazione dei neurotrasmettitori che regolano l’umore e il funzionamento del cervello. Uno studio randomizzato con placebo controllato ha osservato 120 adulti in salute e se l’integrazione in vitamina C  avesse qualche effetto sulla loro abilità di gestire lo stress. I risultati hanno mostrato che coloro che avevano assunto 3 grammi della vitamina al giorno avevano una pressione sanguigna più bassa, i livelli di cortisolo recuperati più velocemente e si sentivano meno “stressati”(1)
Vitamina B5
La Vitamina B5 (anche chiamato acido pantotenico) viene considerato un fattore chiave nel supportare la funzione surrenale. È noto da tempo che la funzionale surrenale è legata alla deficienza di B5. L’acido pantotenico gioca un ruolo chiave nel produrre il Coenzima A. Le ghiandole surrenali necessitano del CoA per la sintesi di potenti ormoni grazie ai quali il corpo si adatta allo stress. Lo stress può quindi seriamente esaurire la vitamina B5 nel corpo, e un’integrazione in B5 può aiutare a correggere questa deficienza indotta dallo stress. Ci sono prove che un’assunzione di pantetina (la forma attiva di acido pantotenico) in diversi modelli animali sperimentali sembri migliorare il funzionamento della ghiandola surrenale.(2) Questo si tradurrebbe in una secrezione maggiormente bilanciata di ormoni come il cortisolo, necessario per una risposta allo stress da parte del corpo. Uno studio umano che usava la pantetina ha mostrato un minor innalzamento dei metaboliti del cortisolo urinario dopo la simulazione di una situazione di stress, il che suggerisce che la pantetina possa regolare al ribasso gli eccesso nella produzione di cortisolo. (3) È molto importante notare che la B5 dovrebbe essere integrata nella forma di pantetina dal momento che è molto più efficace nel produrre il coenzima A rispetto al normale acido pantotenico.

Magnesio
Il Magnesio è coinvolto in oltre 300 processi biochimici nel corpo. Una delle sue più importanti funzioni è il suo ruolo chiave nella produzione di energia. Questo lo rende di vitale importanza per tutte le funzioni e i processi cellulari, specialmente l’abilità di mantenere le funzioni attive in caso di stress. Il Magnesio aiuta a mantenere la funzione muscolare e nervosa a livelli normali, mantiene il ritmo cardiaco regolare, supporta un sistema immunitario sano e mantiene le ossa forti. Il problema con questo minerale essenziale è che la maggior parte delle persone non ne hanno livelli sufficienti per una salute ottimale. Un graduale esaurimento dei nutrienti dal nostro suolo ha lasciato molte verdure con bassi livelli di magnesio. Inoltre, diversi medicali comuni come inibitori della pompa protonica e farmaci per la pressione sanguigna esauriscono ulteriormente i livelli di magnesio. Sfortunatamente, lo stress è anche un fattore molto potente che porta un esaurimento di magnesio.

Quando una persona è sotto stress uno dei primi sintomi che sperimenta sono muscoli tesi, specialmente nel collo e nelle spalle. Nel tessuto muscolare e nei vasi sanguigni, il magnesio causa il rilassamento, mentre i livelli di calcio aumentano il tono muscolare. Livelli adeguati di magnesio sono necessari per compensare la tensione muscolare legata allo stress. Alcuni studi hanno mostrato che i livelli di deficienza di magnesio diminuiscono la resistenza ai cambiamenti nella pressione sanguigna o nel ritmo cardiaco relativi allo stress. Sembra che livelli sufficienti di magnesio siano protettivi verso un aumentato rischio di danni cardiovascolari.

Riepilogo
In momenti di stress il bisogno del corpo per minerali essenziali aumenta molto. L’eccessiva produzione di ormoni e neurotrasmettitori richiede quantità extra di vitamina C, pantetina e magnesio. Associati a una dieta bilanciata, uno stile di vita attivo, erbe adattogene e complessi multi vitaminici o complessi b molto potenti, i nutrienti succitati possono avere effetti potenti nell’aiutare il corpo a gestire situazioni stressanti.

Riferimenti

1) Brody S, Preut R, Schommer K, Schürmeyer TH. A randomized controlled trial of high dose ascorbic acid for reduction of blood pressure, cortisol, and subjective responses to psychological stress. Psychopharmacology (Berl). 2002 Jan;159(3):319-24. Epub 2001 Nov 20.

2) Kosaka C, Okida M, Kaneyuki T, et al. Action of pantethine on the adrenal cortex of hypophysectomized rats. Horumon To Rinsho 1973;21:517-525. [Article in Japanese]

3) Onuki M, Suzawa A. Effect of pantethine on the function of the adrenal cortex. 2. Clinical experience using pantethine in cases under steroid hormone treatment. Horumon To Rinsho 1970;18:937-940. [Article in Japanese]

4) Burford-Mason AP. Magensium. Scienctific Evidence for MSK, Bariatric and Sports Nutrition. CRC Press 2006

5) Seelig MS. Consequences of magnesium deficiency on the enhancement of stress reactions; preventive and therapeutic implications (a review). J Am Coll Nutr. 1994 Oct;13(5):429-46.

facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Nessun commento ancora

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *