Limitare i chili di troppo della gravidanza

Come limitare i chili di troppo della gravidanza (1)Dopo il parto, tutta l’attenzione si focalizza sul bebè. L’istinto materno si rivela a discapito dell’aspetto fisico femminile che si trova un po’ trascurato…  Così, nella maggior parte dei casi, le donne conservano da 0,5 a 3 kg nel primo anno che segue il parto (1). Ma non è raro che una giovane mamma mantenga 10 o 20 chili superflui! Sbarazzarsi del grasso accumulato durante la gravidanza non è sempre facile. Tuttavia, esistono due metodi molto semplici e interamente naturali per affinare la silhouette…

Quali sono le origini di una ritenzione di peso dopo la gravidanza?

Stato sociale, stato civile, età, etnia, stress o depressione, sono tante le origini di una ritenzione importante di peso dopo la gravidanza. Le donne single, sfavorite economicamente, ansiose, psicologicamente deboli, con un livello di istruzione inferiore alla licenza media possono avere più difficoltà a sbarazzarsi dei chili superflui (2). Un soprappeso esistente prima del concepimento o un’assunzione di peso troppo elevata durante la gravidanza influenzano la capacità di dimagrire successivamente. Vale lo stesso per la cattiva qualità del sonno, l’attività fisica insufficiente e la depressione post-parto (3). Le donne che hanno avuto più gravidanze sono particolarmente colpite da un forte sovrappeso o obesità leggera (4).

L’allattamento esclusivo facilita la perdita di peso dopo il parto?

Nutrire il proprio bambino al seno costituisce una delle soluzioni più semplici per dimagrire dopo il parto. L’allattamento esclusivo (senza biberon) per almeno le prime 12 settimane aiuta a ritrovare più rapidamente il peso di prima (5). Infatti, una parte delle riserve di grasso immagazzinate viene utilizzata per la produzione del latte. Così, soltanto 3 mesi dopo l’arrivo del neonato, le donne che allattano hanno anche e cosce più sottili rispetto alle donne che non allattano.  Pare anche che la perdita di peso dipenda dalla frequenza delle poppate. Più frequentemente una donna allatta, più rapidamente dimagrisce.

I probiotici aiutano a ritrovare la linea dopo la gravidanza? 

L’assunzione di batteri lattici buoni (lactobacilli e bifidobatteri, soprattutto) permette di affinare meglio il girovita dopo il parto. Le donne che consumano probiotici dall’inizio della gravidanza fino a 6 mesi dopo il parto hanno due volte più possibilità di ritrovare un ventre piatto. Infatti, alcuni probiotici riducono la capacità dell’organismo di produrre, immagazzinare e utilizzare i grassi. Migliorano anche il controllo del tasso di zuccheri nel sangue durante la gravidanza e prevengono lo sviluppo del diabete gestazionale (6). Dopo solo 6 mesi dal consumo di batteri buoni, le giovani mamme notano una netta riduzione della loro taglia. Un anno dopo il parto hanno una percentuale più bassa di massa grassa, particolarmente a livello addominale (7).

L’assunzione di probiotici è sicura per le donne incinte o in allattamento?

L’assunzione di batteri benefici, che fanno parte della flora intestinale e vaginale sana, non è controindicata per una donna incinta né per colei che allatta. È poco probabile che i probiotici attraversino la barriera placentare o passino direttamente nel latte materno. Tuttavia, è sempre preferibile chiedere il consiglio del ginecologo per definire la posologia e soprattutto la durata del trattamento. L’assunzione costante o occasionale dei probiotici non ha alcuna efficacia terapeutica.

Riferimenti: *

  • 1. Gore SA, Brown DM, West DS. The role of postpartum weight retention in obesity among women: a review of the evidence. Ann Behav Med. 2003 Oct; 26(2):149-59.
  • 2. Zanotti J, et al. Factors associated with postpartum weight retention in a Brazilian cohort. Rev Bras Ginecol Obstet. 2015 Apr; 37(4):164-71.
  • 3. Xiao RS, et al. The impact of sleep, stress, and depression on postpartum weight retention: a systematic review. J Psychosom Res. 2014 Nov; 77(5):351-8.
  • 4. Paulino DS, et al. Association between parity, pre-pregnancy body mass index and gestational weight gain. J Matern Fetal Neonatal Med. 2015 Mar 17:1-5.
  • 5. Hatsu IE, et al. Effect of infant feeding on maternal body composition. Int Breastfeed J. 2008 Aug 6; 3:18.
  • 6. Isolauri E, et al. Role of probiotics in reducing the risk of gestational diabetes. Diabetes Obes Metab. 2015 Apr 16.
  • 7. Laitinen K, et al. Impact of dietary counselling and probiotic intervention on maternal anthropometric measurements during and after pregnancy: a randomized placebo-controlled trial. Clin Nutr. 2011 Apr; 30(2):156-64.

probiotic-life

facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Nessun commento ancora

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *