Coenzima Q10 e Idebenone: qual è il più efficace

DussehrANon c’è dubbio che l’Idebenone abbia effetti terapeutici sulle cellule del corpo umano. È disponibile come integratore alimentare da diversi anni e ora è apparso nei prodotti per la cura della pelle. Quindi cos’è l’Idebenone e cos’è il Coenzima Q10?

Cos’è l’Idebenone?

L’Idebenone è un analogo o equivalente sintetico della sostanza biochimica più essenziale alla vita, il Coenzima Q10, (CoQ10) noto anche come Ubichinone.
In natura, IL CoQ10 è un composto simil-vitaminico presente in tutti gli organismi aerobi che gioca un ruolo cruciale nella produzione dell’energia cellulare. È anche un efficace antiossidante ed è conosciuto da circa trent’anni per i suoi numerosi effetti terapeutici inclusa la sua abilità nel migliorare gli effetti prodotti dall’arresto cardiaco, ridurre i danni dei radicali liberi, aumentare il metabolismo cerebrale generale e rallentare condizioni neurologiche specifiche.

Le versioni artificiali del CoQ10 erano inizialmente state sviluppate durante un tentativo di potenziare i suoi effetti terapeutici, con i ricercatori che sintetizzavano e testavano una varietà di analoghi chimici e derivativi. Sfortunatamente, molti di questi derivativi si rivelarono inefficaci e/o nocivi. Una delle poche eccezioni era l’idebenone, un composto chimico derivativo del benzochinone.

Di conseguenza, in campo medico l’Idebenone viene prescritto per ridurre i danni provocati dagli ictus e per curare l’Alzheimer e altre demenze. L’Idebenone è strettamente correlato al CoQ10 nella sua struttura, e può sostituire il CoQ10 nel processo di produzione dell’energia cellulare e, proprio come il CoQ10, l’idebenone è anche un potente antiossidante. Tuttavia, ci sono alcune importanti distinzioni:

L’Idebenone è più idrosolubile del CoQ10, e la sua distribuzione cellulare e il suo profilo di antiossidante sono anche piuttosto diverse. Questo rende l’idebenone superiore al CoQ10 nel neutralizzare alcuni tipi di radicali liberi e inferiore nel combatterne altri.

In particolare, l’idebenone è più efficace del CoQ10 nel proteggere le cellule dai danni dei radicali liberi derivati da un flusso sanguigno ridotto e da un ambiente con poco ossigeno, e molto più benefico del CoQ10 per alcuni tipi di perdite di radicali liberi nocivi nei mitocondri della cellula.
Una delle caratteristiche superiori dell’Idebenone è che agisce bene in ambienti con poco ossigeno, proteggendo le cellule dai danni dei radicali liberi. Tuttavia a causa della natura della sua struttura chimica viene reso per lo più inattivo da ambienti ricchi di ossigeno come l’aria che ci circonda. (Come il CoQ10)

Co Q10 e gli effetti anti-età

Le centrali mitocondriali umane producono oltre il 90% di tutta la bioenergia ATP cellulare e sono anche generalmente i siti più ricchi di Co Q10. Il DNA mitocondriale (mtDNA) permette ai mitocondri di riprodursi e nel corso della vita il nostro mtDNA si degrada lentamente e i mitocondri successivi prodotti diventano meno efficaci nella produzione di energia, e di conseguenza man mano che invecchiamo avviene una lenta diminuzione nella quantità di enzimi attivi che rimuovono i radicali nel corpo.
Le cellule più suscettibili all’esaurimento dell’energia mitocondriale con l’avanzare dell’età sono le cellule del cervello, scheletro-muscolari e cardiache; tuttavia la pelle mostra i segni dei danni dei radicali liberi a causa degli elementi che agiscono direttamente su di essa.
Il corpo necessita sia del CoQ10 che dell’Acido Ascorbico (AA) per mantenere un mtDNA salutare, e ci sono ampie prove che livelli alti di ubichinone e l’AA rallentino i cambiamenti deleteri biochimici, strutturali e di altro tipo che avvengono con l’invecchiamento in tutti i mammiferi. È stato ipotizzato che l’ubichinone potrebbe invertire la degradazione legata all’età che colpisce intensamente i sistemi con le maggiori richieste di energia (cardiovascolare e immunitario).

I benefici dell’Idebenone

Supporto Anti-Età
Senza scavare troppo a fondo nell’arcana scienza della riproduzione del mtDNA e la fuoriuscita di elettroni nei mitocondri, è sufficiente dire che i nostri mitocondri sono responsabili di 9/10 di tutta l’energia prodotta dalle nostre cellule. Man mano che invecchiamo queste piccole fabbriche di energia diventano vecchie, sporche e disfunzionali. Dal momento che i mitocondri diventano meno efficienti tutto il tessuto cellulare invecchia. Quando il tessuto invecchia, noi invecchiamo. Le nostre cellule contengono fino a 10.000 mitocondri per cellula. Il cervello, il cuore e l’apparato scheletro-muscolare ne contengono la maggior parte. Le cellule della pelle ne contengono solo poche centinaia quindi devono essere tutte in grado di funzionare ai massimi livelli. Un’esposizione costante all’ossigeno e all’energia accelera il decadimento mitocondriale e il decadimento mitocondriale è la causa principale dell’invecchiamento. Più diventiamo vecchi più siamo colpiti dalla disfunzione. Sempre di più. I giovani negli anni della formazione hanno pochissima disfunzione mitocondriale.

Potenziamento di Energia
Il ferro è importante. Si trova proprio al centro delle nostre cellule sanguigne. È ciò che rende il nostro sangue rosso. Le piante hanno molecole di magnesio al centro del loro sangue (clorofilla) che rende il loro sangue verde. Non è un segreto che il ferro sia essenziale per la vita umana. Quello che molte persone non sanno è che il ferro è anche un induttore di radicali liberi, specialmente in condizioni con poco ossigeno. Alcuni studi hanno dimostrato che l’Idebenone non solo interrompe gli ioni di ferro dal deviare l’ossigeno fuori dai mitocondri: impedisce loro di produrre radicali liberi all’interno dei mitocondri. L’ossidazione nelle cellule e i mitocondri è tossica.

Proteggere il cervello
Dal momento che l’Idebenone sovraccarica le cellule con l’ossigeno, offre protezione straordinaria alla struttura e funzione del cervello. Supporta anche una funzione nervosa potenziata che sostiene l’apprendimento. Questo supporta la dopamina, la serotonina e la noradrenalina, tre neurotrasmettitori di buon umore molto noti. Lo fa potenziando l’assorbimento cellulare di tirosina. Molte persone hanno familiarità con la tirosina a causa della pletora di energy drink disponibili oggi. I produttori di energy drink preferiscono usare questo amminoacido in combinazione con la caffeina per una carica di energia aggiuntiva. Noi consideriamo l’aggiunta di caffeina come una truffa perché sforza il metabolismo e il sistema endocrino, non lo alimenta. Noi preferiamo nutrire il corpo con gli elementi essenziali di cui ha bisogno per funzionare in modo ottimale e naturale.

Memoria
Supportando le cellule nervoso dell’ippocampo, i ricordi si formano e si raggruppano più facilmente. Come l’eccellente nootropo piracetam, l’idebenone facilita il trasferimento di dati nel corpo calloso, il ponte che separa gli emisferi destro e sinistro. L’integrazione di Idebenone è un metodo prezioso per compensare i componenti logici e intuitivi del cervello, che potenziano il problem solving.

Protezione degli organi
L’entropia degli organi è un fatto naturale. La scarsità di ossigeno è nociva per il corpo ma troppo ossigeno e energia contribuiscono ai danni dei radicali liberi attraverso tutto il corpo. L’accumulo di radicali liberi accelera solo più cellule morenti e disfunzionali. Quando si raggiunge la soglia critica di radicali liberi non siamo più in grado di sostentare una vita sana e felice. Gli organi iniziano a non funzionare bene. Non solo il cuore e il fegato e il tessuto muscolare, ma anche la pelle, il nostro organo più grande. La crema per la pelle all’Idebenone a base di liposomi possiede l’insuperabile abilità di ringiovanire le cellule della pelle. Ricorda, le cellule della pelle non possono passarsi energia l’un l’altra, devono funzionare da sole. Non possono esserci cellule scansafatiche. Per parafrasare la metafora della catena, “Il nostro corpo è forte come la sua cellula più debole.”

Idebenone: Fornisce l’energia alle cellule cardiache e nervose

 
idebenone

Co-Enzima Q10 (Ubiquinone)

 ubiquinone-1169

facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Nessun commento ancora

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *