10 consigli per preservare le vostre articolazioni

10 consigli per preservare le vostre articolazioniChe si tratti di prevenire problemi articolari, se siete in buona salute, o di diminuire i dolori, se soffrite di artrosi, ecco dei consigli molto utili.

Camminate
Un’articolazione che si muove è un’articolazione meno rigida. Che siate al lavoro, sdraiati intenti a leggere, seduti davanti alla televisione, cambiate spesso posizione, alzatevi regolarmente dalla vostra sedia e camminate, muovete le braccia, stiracchiatevi.

Perdete qualche chilo
I chili in eccesso esercitano un carico supplementare sulle articolazioni, che aumenta il rischio di rovinare la cartilagine. In più, un eccesso di grassi corporei dà vita a sostanze infiammatorie che possono aggravare i dolori articolari. Il grasso addominale in particolare è una fonte di citochine pro-infiammatorie.

Più spezie nelle vostra cucina
Lo zenzero e la curcuma potranno diminuire i processi infiammatori articolari. Da utilizzare sfuse in cucina (o sotto forma di integratore alimentare in capsule) per avere tutte le chance dalla vostra parte.

Integratori nutrizionali contro i dolori articolari
Alcuni integratori alimentari possono migliorare i dolori articolari e rinforzare le articolazioni: ArthroComplex, per esempio, permette di rendere l’articolazione più forte e mobile. Arthroform favorisce il rinnovamento della cartilagine. Esistono soluzioni naturali, come l’estratto di Boswellia che è un potente anti-infiammatorio naturale e permette di alleviare il dolore. Il solfato di condroitina permette di rinforzare la massa ossea e migliorare la mobilità delle articolazioni.

Nessuno stiramento prima di un esercizio
Gli specialisti sconsigliano di stirarsi prima di un esercizio: ciò provoca una retrazione muscolare, che aumenta il rischio di strappo. Per le persone che soffrono d’artrosi, gli stiramenti prima di un esercizio rendono le articolazioni più suscettibili al rischio di ferita. Al loro posto, esistono dei movimenti specifici per ogni attività fisica, per esempio scalciare dei colpi col piede nel vuoto prima di nuotare: ciò riscalda i muscoli e ammorbidisce le articolazioni.

Esercizi non traumatici
Per prevenire problemi articolari, i migliori esercizi sono quelli che esercitano meno stress e impatto sull’articolazione, come il nuoto, il ciclismo, l’allenamento con pesi leggeri.

Irrobustitevi
Muscoli forti attorno all’articolazione garantiscono che essa sarà meglio preservata. Al contrario, gli studi mostrano che le persone che hanno quadricipiti deboli sono più a rischio di sviluppare un’artrosi al ginocchio. Un aumento anche minimo della forza muscolare si traduce in beneficio. L’allenamento è da farsi preferibilmente su macchine con pesi leggeri e movimenti lenti.

Movimenti ampi e completi
Le articolazioni devono essere mobilitate per tutta la loro ampiezza per evitare che esse si irrigidiscano. Se soffrite d’artrosi, il vostro kinesiterapista vi indicherà dei movimenti quotidiani da effettuare.

Rinforzare la vostra cinta addominale e dorsale
Addominali più forti migliorano l’equilibrio generale, che diminuisce il rischio di colpi articolari di tutti i tipi. Per adottare degli esercizi efficaci e non traumatici, potete consultare il libro di Christophe Carrio, Scolpite i vostri addominali.

Adottare una postura corretta
Tenetevi dritti, che siate seduti o in piedi. Una buona postura protegge le vostre articolazioni dalla testa ai piedi. La camminata contribuisce ad adottare una buona postura se è rapida. Anche il nuoto contribuisce a una buona postura.

Mangiate pesce
Il pesce grasso apporta grassi della famiglia Oméga-3 (EPA e DHA) che hanno proprietà anti-infiammatorie. I pesci interessanti sono lo sgombro, l’aringa, la sardina, il salmone, da preparare bolliti, al vapore o marinati per evitare la cottura aggressiva che altera gli acidi grassi. Questi buoni grassi si trovano anche nei crostacei e nei molluschi. Un’altra opzione è l’assunzione di capsule di olio di pesce o di acidi grassi di origine vegetale.

Limitate l’olio di girasoli e di mais
Questi oli apportano un eccesso di grassi della famiglia Oméga-6 che favoriscono l’infiammazione. Abbiamo bisogno di questa famiglia di grassi, ma senza eccesso. Possiamo sostituire questi oli con l’olio di colza, più equilibrato (per il condimento) o un olio che contiene molti Oméga-3 come la miscela camelina-colza-oliva.

Arthroform

Arhrocomplex

 

artro

arthrocomplex-nutrilifeshop

facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Nessun commento ancora

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *